Home page Modena birdwatching

Progetto atlante nidificanti Modena e Reggio Emilia

Manuale di istruzioni

Novità: schema per la suddivisione del territorio in settori

 

 

Elenco dei rilevatori a fine progetto (2008)

 

Numero specie rilevate per quadrante

 (dati aggiornati con tutte le schede del 2006)

 
Alcuni esempi dei risultati, aggiornati al 2006:

cartine a cura di Luca Bagni:

Airone cenerino

Lodolaio

Sterna comune

Allocco

Calandro

Codirosso

Sterpazzola

Ortolano

 

 

Inoltre (al 2005): 

Garzaie  

 

 

Per contattarmi: Fausta Lui


ATTENZIONE! I rilevatori che abbiano ancora dati sono pregati di farli avere al più presto ai curatori (vedi indirizzi in fondo alla pagina)

Folaga con pullus - foto di Andrea Vellani

Su iniziativa del CISNIAR (Centro Italiano Studi NIdi ARtificiali), nella primavera 2003 sono cominciati i rilevamenti sul campo per il Progetto Atlante degli Uccelli Nidificanti nelle due province di Modena e di Reggio Emilia, studio pluriennale mirato ad accertare la distribuzione ambientale e territoriale delle specie nidificanti nel nostro territorio.
Per il modenese si tratta di una riedizione aggiornata dell'atlante pubblicato nel 1992, mentre per il reggiano esso costituisce una novità assoluta.
Per la raccolta dei dati, è stata messa a punto un'apposita scheda codificata dal PAI (Progetto Atlante Italiano), adattata per le esigenze di un atlante locale.
Il 2003, il primo anno "di collaudo", ha visto una discreta partecipazione di collaboratori, che fa ben sperare per gli anni futuri.
I risultati devono ancora essere elaborati, ma possiamo anticipare che sono state rilevate alcune specie considerate delle "rarità", tali forse solo per il semplice fatto di non essere state indagate a
sufficienza in passato. Tra le chicche: nidificazione accertata di Colombaccio nella bassa modenese, area in cui si è registrata una espansione di specie "banali" non monitorate nel precedente atlante (Gheppio, Verzellino, ecc.); presenza piuttosto diffusa nei rimboschimenti di conifere dell'appennino reggiano della Cincia dal ciuffo, pur senza prove di nidificazione certa; rilevamento di Beccafico e Bigia grossa nella zona del M. Ventasso; espansione dell'Airone cenerino nella bassa reggiana.
Dati interessanti, insomma, che giustificano appieno la riedizione di un atlante, strumento che può garantire una raccolta sistematica delle informazioni in un arco di tempo di 3-4 anni, fornendo così un importante contributo alla conoscenza dell'avifauna locale.
Sarà comunque fondamentale la partecipazione dei volontari, più o meno esperti, e si ricorda che è importante non tanto l'osservazione della rarità, QUANTO LA SEGNALAZIONE DELLE SPECIE PIU' COMUNI, ANCHE DI QUELLE CITTADINE.

Anche osservazioni occasionali ed informali sono bene accette; gli osservatori sono tuttavia invitati ad utilizzare la scheda di rilevamento, che  è richiedibile mettendosi in contatto col Museo di Ecologia e Storia Naturale, piazza Matteotti, 28 - Marano s/P (museo.sc.nat@libero.it - tel 059 744103) o con i coordinatori del progetto Carlo Giannella (MO) (carlo.giannella@gambro.com) e Luca Bagni (RE) (lucbagni@tin.it - cell 3289242792). Da questo sito potete scaricare il manuale di istruzioni.

Naturalmente, la mailing list mo_bw, dedicata al birdwatching nel modenese e dintorni,  http://it.groups.yahoo.com/group/mo_bw potrà essere un luogo di scambio di  informazioni e un modo per seguire gli sviluppi del progetto.

Grazie per l'attenzione

Carlo Giannella, Luca Bagni e Fausta Lui

Home page Modena birdwatching - Check-list - Progetto Atlante - Foto - Links - Luoghi

Counter