Ritorno a Luoghi 

Cassa di espansione del Panaro

A cura di Roberto Seghedoni e Carlo Zauner

Accesso: lasciata Modena attraverso via Vignolese - SP 623 del Passo Brasa – in direzione Vignola/casello A1 Modena Sud, appena si raggiunge la frazione S. Damaso si svolta a sinistra imboccando via Collegara e si prosegue fino all'incrocio a T con strada Grande, qui si prende la destra e poi subito la 1a a sinistra per strada Cave Montorsi fino al fiume Panaro. In alternativa dall'uscita Mo Sud dell'autostrada A1, prendere la destra in direzione Modena fino a S. Damaso quindi a destra in via Collegara, oppure prendere la sinistra in direzione Vignola/Spilamberto, arrivati a Spilamberto (5-6 Km) al primo incrocio con semaforo prendere verso sinistra in direzione S. Cesario, attraversare il ponte sul fiume Panaro, dopo 300 m svoltare a sinistra sempre tenendo la direzione per S. Cesario. Passato il paese ed il cavalcavia sull'autostrada svoltare a sinistra in direzione S. Anna, proseguire sempre diritto fino ai laghi.

Il sito è localizzato sul fiume Panaro e comprende diversi specchi d’acqua originati da attività estrattive, ancora in corso, colonizzati da numerose specie animali e vegetali. La superficie e la profondità degli specchi d’acqua variano in funzione del regime fluviale. Vi sono anche limitate superfici agricole con coltivazioni cerealicole estensive e frutteti.
Specie: numerose specie proprie delle zone umide (presenti soprattutto in periodo post-riproduttivo e durante le migrazioni), degli ambienti di macchia e delle zone coltivate estensivamente.

Quali sono le vasche più interessanti per il bw?

Come raggiungere la zona:

 

 

 

Dettaglio: